Placche di Oriana – Via Pioggia di Lacrime

Placche di Oriana - Via Pioggia di Lacrime

La Via Pioggia di Lacrime alle Placche di Oriana è una bellissima e tecnica arrampicata di placca, dove è fondamentale un buon utilizzo dei piedi. La chiodatura obbligatoria rende fondamentale una buona lettura della roccia.

La bellissima placca di L3

Zona: Courtil, Hone, Valle di Champorcher, Bassa Valle d’Aosta

Quota partenza (m): 1450

Quota vetta (m): 1650

Apritori: ?

Sviluppo arrampicata: 140 metri

Tipo di apertura: ?

Esposizione: sud

Protezioni: fix inox

Difficoltà: 6a, 6a obbl.

Note: arrampicata tecnica con chiodatura obbligatoria ed a volte un po’ illogica, bisogna girare tra i fix 

Equipaggiamento: normale da arrampicata, protezioni veloci inutili, i tiri non superano i 30 m

Accesso: arrivando dal Piemonte oltrepassare l’abitato di Bard alla rotonda prendere a sinistra verso Hone ed imboccare la Valle di Champorcher, seguirla fino ad un bivio a destra per Courtil, parcheggio limitato.

Avvicinamento: salire lungo il bel sentiero che attraversa la frazione (cartello segnavia 4A con indicazione per arrampicata): proseguire sul sentiero che incrocia la strada asfaltata, quindi, dopo un bellissimo bosco di faggi immettersi sulla strada. Proseguire sulla strada asfaltata fino a raggiungere una bellissima radura pianeggiante con alcune baite, qui prendere a destra una traccia che sale nel bosco in direzione delle belle placche, la via parte appena a sinistra del margine destro della placconata, scritta alla base. Ore 0,40.

Dafne sul terzo tiro

Relazione

L1: salire la placca iniziale e superare un diedro sulla destra, 5c, salire direttamente sulla placca spostandosi a sulla destra dei resinati, 5c/6a, quindi raggiungere la sosta sotto un piccolo risalto, sosta su 2 fix da calata, 30 m

L2: superare il risalto con un passo non semplice, 6a, affrontare quindi la placca continua, 5c/6a, sosta su 2 fix da calata, 30 m

L3: salire la placca verso destra, 6a, poi proseguire verticalmente con passaggi prima delicati, 6a, poi via via un po’ più semplici, 5c, sosta su 2 fix da calata sotto un piccolo tetto, 30 m

L4: superare il risalto, 6a, quindi proseguire su placca più lavorata, 5c, sosta su 2 fix da calata, 30 m

L5: salire verticalmente, 5b, affrontare un breve muretto, 5c, quindi con tratto più facile, 5a, raggiungere la sosta su 2 fix da calata, 30 m

Discesa: calate lungo la via, oppure risalire circa 40 metri e reperire un sentiero che scende a sinistra faccia a monte, dopo un tratto attrezzato con cavo metallico raggiunge il bosco, che si attraversa ed in breve si è alla base della parete, ore 0,20.

Gianni su L4
Il bellissimo panorama dalla placca

Foto-relazione

LINK ESTERNI

– Per le relazioni su Finale Ligure e Liguria vai al sito: www.vielunghefinale.com
– Per le relazioni sull’alpinismo sulle Alpi Biellesi vai al sito: www.montagnabiellese.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghevalledaosta.com. Consulta la nostra Privacy Policy.