Sergent – Via Yoghi

Sergent - Via Yoghi

La Via Yoghi al Sergent è una via mai difficile che raggiunge le bellissime  placche sommitali cercando tra i salti di roccia inferiori. Un’arrampicata che ci porta a visitare un luogo di rara bellezza, la Fessura Dove l’Acqua Scompare, una fessura con una faccia nera ed una chiara proprio per il fatto che l’acqua scompaia all’interno della roccia.

La variante denominata “Dove La Corda Scompare” è stata aperta il 10 agosto 2019 da Gianni Lanza e compagni: si tratta di due tiri sulla parte alta che permettono di evitare un tratto erboso prima della fessura Dove l’Acqua Scompare. Il nome della variante deriva dal fatto che in calata la Fessura dove l’Acqua Scompare ha inghiottito la nostra corda.

Zona: Ceresole, Valle Orco

Quota partenza (m s.l.m.): 1600 m al Camping La Peschera, 1700 m la partenza della via

Quota vetta (m s.l.m.): 2100 m

Apritori: Andrea Plat e Claudio Prot nel 2013, la fessura denominata “Dove L’Acqua Scompare” era stata già salita negli anni ’80 in solitaria da Antonio Pasquali. La variante “Dove La Corda Scompare” è stata aperta da Gianni Lanza, Patry Agnani, Lucia De Caroli, Dafne Munaretto e Massimo Ciarletti il 10 agosto 2019

Sviluppo arrampicata: 450 metri

Tipo di apertura: dal basso con qualche fix e friends, dal basso con fix inox e friends per la variante

Esposizione: sud

Protezioni: fix e fix inox

Difficoltà: 5c, 5c obbl. 

Note: dato il particolare tracciato della via, che sale interpretando il terreno in modo logico, cercando la roccia con numerosi zigzag, con il consenso dell’apritore Andrea Plat, sono state attrezzate delle soste intermedie per evitare il tiraggio delle corde. Ovviamente ciascuno è libero di interpretare la via a proprio piacimento

Equipaggiamento: normale d’arrampicata, friend utili ma non indispensabili fino al giallo BD

Accesso: dall’autostrada Torino Aosta, uscire al Casello di Ivrea, proseguire per Courgnè, imboccare la Valle dell’Orco e oltrepassare Noasca, all’uscita della galleria che sale a Ceresole uscire a sinistra oltrepassare il Masso Kosterlitz e parcheggiare in prossimità del Camping La Peschera

Avvicinamento: di fronte al campeggio prendere una sterrata per circa cento metri verso sinistra, poi inoltrarsi tra i larici e la vegetazione seguendo ometti e bolli rossi, fino a raggiungere una corda fissa di circa 10 m. Qui salire un breve tratto quindi traversare a mezzacosta e scendere brevemente verso delle placche dove parte la via, targa con scritta Yoghi alla base. Ore 0,20.

Massimo sulla sosta di L7
Sulla parte bassa della via, foto scattata dal Camping La Peschera da Fausto Aimonino
Patri sul bel diedro camino di L8

Relazione

L1: salire le placche nere, 4a, quindi  traversare a destra sotto un muro ripido, 4a, salire sulla destra il muro (allungare le protezioni), 4c, e raggiungere la sosta su 2 fix da collegare, 30 m

L2: salire direttamente per facili rocce, 3°, e raggiungere la sosta leggermente a destra, sosta su 3 fix con catena e anello di calata, 20 m

L3: salire leggermente a sinistra fino al secondo fix, 3°, un passo di aderenza, 5a, quindi proseguire obliquando verso destra, 4a, fino sotto un muretto muschiato verticale che si supera sulla destra, 5a, quindi per placca, 4c, raggiungere la sosta su 2 fix da collegare, 30 m

L4: salire la placca abbattuta, 3, affrontare il muro verticale con buoni appigli, 5b, da cui si esce a sinistra, quindi raggiungere la sosta su 3 fix e catena con anello di calata, 20 m

L5: salire per zolle erbose e superare un gradino con placca, 4c, quindi proseguire leggermente verso sinistra, 3°, fino alla sosta su 2 fix da collegare, 30 m

L6: traversare verso destra un terrazzo con erba e salire verso destra su placche nere, 4a, quindi spostarsi un po’ a sinistra alla sosta su 3 fix con catena e anello di calata, 30 m

L7: salire in placca leggermente a sinistra, 3°, poi al muretto più verticale traversare a destra fino ad un sasso incastrato, 5b, quindi salire ancora a destra, 4a, fino alla sosta su 2 fix da collegare, 20 m

L8: seguire il diedro-camino, 5b, quindi uscire in placca, 4b, e raggiungere su rocce rotte la sosta con 2 fix con catena e anello di calata, 30 metri

Trasferimento: salire verso destra su rocce rotte aggirando un grosso masso e raggiungere una roccia piana in corrispondenza di 1 fix di sosta, 10 m

L9 (variante Dove la Corda Scompare): il tiro originale sale appena a sinistra lungo uno spigolo di rocce rotte, la variante riguarda la prima parte del tiro che sale sulla placca compatta di aderenza, 5b, per continuare sullo spigolo, 4c, sosta su 2 fix da collegare, 20 m

L10: salire per rocce discontinue con passi di 4a, oltrepassare una sosta su 2 fix con catena e anello di calata, e continuare per circa 10 m fino ad una sosta con 2 fix da collegare, 40 m

L11 (variante Dove la Corda Scompare): salire una fessura, 5b, quindi affrontare la successiva placca, 5c, poi seguire una fessura che obliqua verso sinistra, 5b, sosta su 2 fix da collegare, 25 m

L12: con uno spostamento a sinistra prendere la fessura, che si sale fino ad una sosta da calata con 2 fix e catena con anello di calata, 4c, proseguire lungo la bellissima fessura “Dove l’Acqua Scompare”, 4c, che si segue fino alla sosta a destra sosta 2 fix da collegare, 30 metri

L13: salire la placca nera verticalmente, 5a, ignorare una sosta su 2 fix da collegare e proseguire sempre in placca, 5c, fino ad una sosta con 3 fix con catena e anello di calata, 45 metri

L14: salire il muretto, 4c, poi puntando leggermente a sinistra, 3°, ignorare una sosta su due fix da collegare e raggiungere, 2°, una sosta con 3 fix con cordone e maillon di calata, 35 metri

Discesa: calate lungo la via. Secondo la nostra opinione, a seguito di una corda finita nella fessura e rimasta incastrata in modo irrecuperabile, consiglieremo di effettuare le calate sfruttando eventualmente le nuove soste (attualmente da attrezzare con cordone e maillon) più lontane dalla fessura.
La variante in placca di L9
Gianni in apertura sulla variante
La Fessura Dove L'Acqua Scompare... e pure la corda. Bellissima formazione rocciosa dai contrasti meravigliosi

Foto-relazione

Per affittare o acquistare materiale d’arrampicata oppure per il campeggio o lo spuntino ai piedi del Sergent visita il Campeggio La Peschera e Bar Sergent

LINK INTERNI

Vedi anche Sergent – Via delle Placche
– Vedi anche Sergent – Via Serendipity

LINK ESTERNI

– Per le relazioni su Finale Ligure e Liguria vai al sito: www.vielunghefinale.com
– Per le relazioni sull’alpinismo sulle Alpi Biellesi vai al sito: www.montagnabiellese.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghevalledaosta.com. Consulta la nostra Privacy Policy.