Aiguille du Midi – Sperone dei Cosmiques – Via Rebuffat

Aiguille du Midi - Sperone dei Cosmiques - Via Rebuffat

Un'altra Rebuffat

La via si svolge prima su roccia (sullo Sperone dei Cosmiques), poi in terreno misto percorrendo la Cresta dei Cosmiques, che si segue fino a raggiungere l’Aiguille du Midi. Ambiente bellissimo e roccia eccezionale.

Zona: Aiguille du Midi, Monte Bianco

Quota partenza (m): 3600

Quota vetta (m): 3800

Apritori: prima salita il 13 agosto 1956 da Gaston Rebuffat e Bernard Pierre

Sviluppo: 120 m il pilastro, più 120 m sulla Cresta dei Cosmiques

Tipo di apertura: dal basso con chiodi tradizionali

Esposizione: sud

Difficoltà: 6a, 5c A1 obbl.

Note: la via non è molto attrezzata, 1 o 2 chiodi per tiro, necessita di esser integrata con friends

Equipaggiamento: ramponi e piccozza per l’avvicinamento, normale d’arrampicata, friends

Accesso: da Chamonix salire in funivia all’Aiguille Du Midi

Avvicinamento: scendere la cresta, a volte affilata, giunti nel ghiacciaio passare una breve terminale in discesa e andare a destra. Seguire la traccia per il rifugio Cosmiques, risulta evidente sulla destra lo sperone. Lo scioglimento del ghiacciaio ha creato quasi un tiro in più rispetto alle relazioni più datate, attaccare in una zona di rocce rotte con terrazzi, puntando ad un diedro che si sviluppa verso sinistra. Ore 0,40.

Relazione

L0: in caso di ghiacciaio basso, salire per rocce rotte con terrazzi puntando alla base del diedro, sosta su friends, 25 m circa a seconda del livello del ghiacciaio

L1: attaccare in un diedro che si sviluppa verso sinistra, 5c, piegare a destra e superare una placca, 4a, poi sosta leggermente a destra in cengia su fix, 30 metri

L2: seguire le cenge verso destra, superare una bellissima lama staccata 2, salire un breve diedro, 3,  fino ad una sosta su cordoni, 30 metri

L3: salire una bellissima fessura, 5c, fino alla base di un tetto dove ci si sposta leggermente a destra, superare il tetto 6a oppure A1, poi fessura 5a, sosta su chiodi, 30 metri

L4: seguire verticalmente delle belle ed evidenti fessure, 5c, 5a, sosta su chiodi, 25 metri

L5: superare un breve strapiombo 5c, poi fessure 5c, sosta da costruire su friends, 30 metri

L6: salire la fessura verso sinistra 4a, aggirare un tetto sulla destra 5a, quindi salire dritto, sosta su spuntone, 30 metri

L7: per facili rocce e misto proseguire verso sinistra fino alla cima del Pilastro, sosta su cordone 20 metri.

Dalla cima del Pilastro risalire lungo la Cresta dei Cosmiques per raggiungere l’Aiguille du Midi. Salire una cresta di neve o di rocce rotte 50 metri per raggiungere la cresta dei Cosmiques, scendere il gendarme III misto 30 metri, poi calata in doppia per 20 metri. Questa zona è stata interessata da un importante crollo nell’estate 2018. Costeggiare le rocce e salire ad un terrazzo III, scendere 10 metri e risalire il canale, quindi traversare a destra poi salire alla base del salto finale su buon terrazzo. Affrontare la fessura IV+ poi camino III misto, traversare a sinistra scendere un po’ e portarsi alla base di un diedro III misto che si segue per 20 metri, sosta su spuntone. Procedere altri 20 metri III misto per raggiungere un terrazzo con 1 fix. Proseguire lungo la cresta in piano verso la scala “delle galline” quindi raggiungere la terrazza della funivia della Midi.

Discesa: in funivia

Foto-relazione

Per l’affilatura chiodi da ghiaccio, ramponi, piccozze e servizi di personalizzazione scegli
MANTIS-PRO, prodotti e servizi per l’alpinismo

LINK ESTERNI

– Per le relazioni su Finale Ligure e Liguria vai al sito: www.vielunghefinale.com
– Per le relazioni sull’alpinismo sulle Alpi Biellesi vai al sito: www.montagnabiellese.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghevalledaosta.com. Consulta la nostra Privacy Policy.