Placca dei Cavalieri Perdenti – Via Anubi

Placca dei Cavalieri Perdenti - Via Anubi

La Placca dei Cavalieri perdenti fu scoperta da Alessandro Gogna, Gabriele Beuchod e Marco Marantonio che aprirono negli anni ’80 la Via Gogna Dixit, oggi completamente abbandonata a seguito di una schiodatura selvaggia.

Siamo andati in esplorazione in questa bella parete e ci pareva davvero un peccato vederla così dimenticata: dopo aver percorso la Via Amico Senza Biro (che è attrezzata recentemente con fix inox) ed aver visto le belle vie ormai abbandonate dei tempi passati, abbiamo pensato di aprire un nuovo itinerario.

La Via Anubi è una nuova via aperta dal basso, chiodata interamente a fix inox, che presenta arrampicata di placca su ottima roccia.

Nella parete sono presenti altre vie, attrezzate con materiale più datato: Amico Senza Biro e Anubi sono invece entrambe attrezzate a fix inox.

Gianni in apertura sul tiro chiave

Zona: Placca dei Cavalieri Perdenti, Noasca, Valle Orco

Quota partenza (m): 1110

Quota vetta (m): 1400

Apritori: Gianni Lanza, Dafne Munaretto, Valeria Zegna, Giorgio Santimaria il 16 agosto 2019

Sviluppo arrampicata: 175 metri

Tipo di apertura: dal basso con fix inox

Esposizione: sud

Protezioni: fix inox 

Difficoltà: 6a, 5c obbl. 

Note: piacevole arrampicata, un po’ discontinua, ma adatta a chi vuole avvicinarsi alla roccia della Valle dell’Orco senza troppo ingaggio

Equipaggiamento: normale da arrampicata

Accesso: dall’autostrada Torino Aosta, uscire al Casello di Ivrea, proseguire per Courgnè, imboccare la Valle dell’Orco e seguirla fino ad oltrepassare Noasca. Dopo alcuni tornanti, poco prima dell’imbocco della galleria per Ceresole, uscire a destra per la Borgata Pianchetti, quindi parcheggiare in uno slargo sulla destra vicino ad un grande masso con scritte.

Avvicinamento: seguire la strada asfaltata oltre la sbarra per circa 150 m, fino a reperire una traccia che sale a destra (presente un ometto su un masso). Seguire il sentiero ripido con numerosi ometti e rari segni rossi, superare una pietraia e raggiungere la base della parete, nome della via scritto alla partenza. Ore 0,20.

Valeria sulle belle placche di Anubi

Relazione

La via è pensata per procedere con tiri inferiori a 30 m: ciascuno è comunque libero di interpretarla a proprio piacimento.

L1: salire una bella placca abbattuta, 3°, sosta su 2 fix, 25 m

L2: salire la placca, 3°, poi attraversare una cengia con arbusti ed erba, superando un grande albero, sosta su 1 fix alla base di una placca nera, 20 m

L3: salire un muretto, 5a, poi salire verticalmente su placca, 3°, ad un fix traversare decisamente a sinistra, 2°, fino ad una cengia, sosta su 2 fix da collegare, 30 m. Da qui si diparte una cengia collegata con sentiero, da cui si può scendere. La via appena a sinistra è la Via Amico Senza Biro.

L4: salire verticalmente la placca lavorata, 4b, sosta su 2 fix da collegare, 20 metri

L5: salire la placca 5c, quindi con lama rovescia più tecnica, 6a, poi procedere su tratto più facile, 4c: affrontare un muretto tecnico di difficile impostazione, 6a, uscire poi verso sinistra, sosta su 2 fix da collegare, 30 metri

L6: salire la placca leggermente verso destra, 5b, poi più facile, 5a, dopo una cengia con vecchio chiodo tradizionale salire un pilastro, 5a sosta su 2 fix con cordone e maillon, 25 m

L7: salire in placca verso destra, 4a, poi superare un piccolo bombamento liscio, 5b, quindi per placche nere delicate, 5c, ad un chiodo andare a sinistra, 2°, sosta su 2 fix con cordone e maillon, 25 metri

Discesa: calate lungo la via fino alla cengia della sosta 3, poi a piedi su traccia a fianco della parete.

Valeria, Dafne e Giorgio in sosta
Valeria disegna Anubi

Foto-relazione

Il tempo impiegato a scrivere queste relazioni sarà sempre speso a titolo volontario, ma le spese per il mantenimento del sito sono ingenti.

Se utilizzi abitualmente le nostre relazioni ed hai un account PayPal donaci il valore di un caffè o di una pizza: per te è poco ma per noi è fondamentale. 

Per affittare o acquistare materiale d’arrampicata oppure per il campeggio ai piedi del Sergent visita il Campeggio La Peschera

LINK ESTERNI

– Per le relazioni su Finale Ligure e Liguria vai al sito: www.vielunghefinale.com
– Per le relazioni sull’alpinismo sulle Alpi Biellesi vai al sito: www.montagnabiellese.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
fb-share-icon

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghevalledaosta.com. Consulta la nostra Privacy Policy.