Montjovet – Rochers de Saint-Germain – Via Assalto alla Torre

Montjovet - Rochers de Saint-Germain - Via Assalto alla Torre

La Via Assalto alla Torre alle Rochers de Saint-Germain di Montjovet è una via nata insieme alla nuova falesia omonima. La via percorre la parete fino a giungere alle rovine del Castello di Saint-Germain. Questa via richiede grande attenzione in particolare nella parte centrale per via della roccia non solida.

Zona: Bassa Valle d’Aosta, Montjovet

Quota partenza (m s.l.m.): 500

Quota vetta (m s.l.m.): 600

Apritori: M. Ogliengo e R. Perrone nel settembre 2020

Sviluppo arrampicata: 150 metri

Tipo di apertura: dall’alto con fix inox

Esposizione: sud-est

Protezioni: fix inox

Difficoltà: 6a+, 6a obbl.

Note: attenzione ai massi appoggiati ed alla roccia non sempre buona. 

Equipaggiamento: normale da arrampicata, protezioni veloci inutili

Accesso: percorrere la statale n°26 in direzione di Aosta, salire la Montjovetta, quindi poco prima di un ristorante prendere a destra in direzione del Castello di Saint-Germain: poco dopo svoltare a destra verso il castello. Scendere leggermente fino a raggiungere un grande parcheggio dove si può consiglia di lasciare l’auto. Salendo alla chiesa infatti i posti auto sono molto limitati.

Avvicinamento: raggiungere la chiesa e di qui proseguire a destra verso il cimitero. Qui si trova un sentiero con indicazioni per la falesia. Seguire il sentiero che traversa in direzione sud e superando le reti paramasso raggiunge la base della falesia. La via si trova all’estrema destra della falesia, ed attacca lungo una rampa sotto un grande tetto inclinato, scritta alla base. Ore 0,15.

Relazione

L1: salire la placca nera sotto al grande tetto, 6a, sosta su 2 fix con catena, 30 m

L2: salire con andamento verso sinistra su tratto sporco e franoso, 4a, sosta su 2 fix con cordone sotto ad un tetto, 15 m

L3: salire il tratto strapiombante con passo boulderoso, 6a+, proseguire verticalmente su rocce fragili, 5c, quindi più verticale, 6a/6a+ (attenzione a cosa si tira) sosta su 2 fix con cordone, 35 m

L4: traversare verso sinistra, (occhio al blocco staccato legato al fix) quindi salire su un grande blocco, 4c, proseguire verticalmente su bella placca, 5c+, sosta su 2 fix con cordone, 25 m

L5: per salti di roccia, 4c max, e tratti vegetati raggiungere la sommità della parete, sosta su 1 fix con anello, 50 m

A piedi proseguire pochi metri raggiungendo il bellissimo pianoro panoramico dove sorgono i resti del castello.

Discesa: per traccia oltrepassare i ruderi del castello, quindi raggiungere l’antica mulattiera che porta al castello stesso e raggiungere in breve il pacheggio della chiesetta, quindi l’auto. Ore 0,10.

Foto-relazione

LINK ESTERNI

– Per le relazioni su Finale Ligure e Liguria vai al sito: www.vielunghefinale.com
– Per le relazioni sull’alpinismo sulle Alpi Biellesi vai al sito: www.montagnabiellese.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghevalledaosta.com. Consulta la nostra Privacy Policy.